develop your own website



Studioso

Ebraismo

Rinascimento

Viaggiatori ed esplorazioni

Arte

Ebraismo

Mobirise

Giulio Busi,
Città di luce: La mistica ebraica dei palazzi celesti 

Città di luce: La mistica ebraica dei palazzi celesti, Torino, Einaudi, CLXXI, 235 pagine, 12 tavole a colori

La prima traduzione italiana della letteratura degli Hekhalot, i palazzi celesti. Con un'ampia introduzione sui viaggi oltremondanii nella mistica ebraica dalla tarda antichità all'alto medioevo. Per la prima volta vengono esaminati i paralleli con il simbolismo dei sette palazzi celesti nella tradizione dei Sabei di Harran.

Mobirise

Cibo e identità culturale e religione

Busi G., Greco S., Lambrugo C., Curatola G., Albanese M. (eds.) (2016), Cibo e identità culturale e religione tra antico e contemporaneo. Ebraismo, tradizione classica, Islam e India. Milano: Comune di Milano-Civico Museo Archeologico. ISBN: 978-88-97568-10-0

Mobirise

Giulio Busi,
Gershom Scholem e la filologia del disinganno

Gershom Scholem e la filologia del disinganno, prefazione a G. Scholem, Da Berlino a Gerusalemme: Ricordi giovanili, traduzione di Saverio Campanini, a cura di Giulio Busi, Torino, Einaudi, 2018 (I ed. 2004)

Una presentazione dell'autobiografia di Scholem "Da Berlino a Gerusalemme", incentrata sul retroterra tedesco del grande studioso della qabbalah.

Mobirise

Giulio Busi, Qabbalah visiva

Qabbalah visiva, Torino, Einaudi, 2005, 503 pages, 8 plates, 141 drawings.

Il primo studio completo, a livello internazionale, sulla tradizione visiva della qabbalah. Con l'analisi approfondita di 141 disegni originali, provenienti da manoscritti ebraici medievali e della prima età moderna.

Mobirise

The Book of Bahir

The Book of Bahir : Flavius Mithridates' Latin translation, the Hebrew text, and an English version, edited by Saverio Campanini ; with a foreword by Giulio Busi

La "Biblioteca cabalistica di Giovanni Pico della Mirandola" è un progetto congiunto dell'Institut fuer Judaistik della Freie Universitaet Berlin (Germania) e dell'Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento (Firenze, Italia). Il Bahir è stato usato, per secoli, come una concisa enciclopedia mistica della tradizione cabalistica. Nonostante la presenza di alcuni elementi più antichi, sembra che uno o più cabalisti abbiano redatto il Bahir, come lo conosciamo, tra la fine del XII e l'inizio del XIII secolo.Pico cita esplicitamente il Bahir nelle sue Conclusiones, pubblicate nel 1486. Il libro rappresenta una fonte cruciale per comprendere il pensiero del conte della Mirandola. Il volume, curato da Saverio Campanini con una prefazione di Giulio Busi, propone l'edizione critica della traduzione latina del Bahir, realizzata da Flavio Mitridate per Giovanni Pico, insieme a una moderna traduzione inglese e a una nuova edizione critica del testo ebraico.

Rinascimento

Mobirise

The Renaissance speaks Hebrew 

Busi G., Greco S. (eds.) (2019), The Renaissance speaks Hebrew, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo. ISBN: 9788836643547

The Renaissance Speaks Hebrew, curated by Giulio Busi and Silvana Greco, recounts an extraordinary intellectual history. The Renaissance is an age of artistic turmoil and the elegant life of the courts. The Italian peninsula is full of ideas and new creative impulses. The Jews, who have lived in Italy since Roman times, actively participated in this atmosphere. For the first time ever, the MEIS exhibition in Ferrara brings together some of the masterpieces of art in which the Hebrew language occupies a central place and Judaism is a source of inspiration and a symbol of wisdom. But the Renaissance is made of light and shadow. Alongside the encounters and mutual influences, the exhibition itinerary and the essays collected in this catalogue explore conflicts, controversies, and discrimination. There is no Italian Renaissance without Judaism. And we could not imagine Italian Jewry without the Renaissance.

Mobirise

Il Rinascimento parla ebraico

Busi G., Greco S. (eds.) (2019), Il Rinascimento parla ebraico, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo. ISBN: 9788836642694

Il Rinascimento parla ebraico, a cura di Giulio Busi e Silvana Greco, racconta una straordinaria stagione intellettuale. È il periodo dei fermenti artistici della vita elegante delle corti. La Penisola italiana pullula di idee, di nuovi slanci creativi e gli ebrei, che in Italia vivono dall'età romana, partecipano attivamente a questa atmosfera. Per la prima volta a livello internazionale la mostra del MEIS (Museo nazionale dell'ebraismo italiano e della Shoah) di Ferrara raccoglie alcuni dei capolavori dell' arte in cui la lingua ebraica occupa un posto centrale e l'ebraismo e spunto d'ispirazione e icona di sapienza. Ma non sono solo luci. Accanto agli incontri e agli influssi reciproci, il percorso espositivo e i saggi raccolti nel catalogo esplorano gli scontri, le polemiche, le discriminazioni. Non c'è Rinascimento italiano senza ebraismo. E non riusciremmo a immaginare l' ebraismo italiano senza il Rinascimento.

Mobirise

Giulio Busi,
Michelangelo: Mito e solitudine del Rinascimento

Michelangelo: Mito e solitudine del Rinascimento, Mondadori, Milano, 2017, 422 p.

Una nuova biografia di Michelangelo Buonarroti, basata su un'analisi approfondita e di prima mano di un grandissimo numero di fonti documentarie. Il misticismo di Michelangelo, la sua devozione a Girolamo Savonarola, le fonti iconografiche dei suoi capolavori, la sua poesia, il suo impegno politico: tutte le molteplici sfaccettature di questa straordinaria personalità ricevono una nuova interpretazione.

Mobirise

Giulio Busi,
Lorenzo de' Medici: Una vita da Magnifico

Lorenzo de' Medici: Una vita da Magnifico, Milano, Mondadori, 2016, 365 pages, 16 pl.

Lorenzo de' Medici, detto il Magnifico (1449-92), è una delle figure più rappresentative della storia italiana. Nessun intellettuale, infatti, ha mai avuto tanto potere nelle proprie mani e nessun uomo di governo è mai stato altrettanto consapevole della propria cultura. Bravo politico e mediocre banchiere, eccellente poeta e modesto stratega, Lorenzo dimostrò più volte coraggio fisico e destrezza, ma ebbe anche un raffinato gusto per l'arte, e fu signore di Firenze senza mai mostrarlo apertamente. Ricco, elegante, colto, galante e ambiguo, capace di impulsi generosi e, se necessario, di una buona dose di crudeltà, impersona i pregi e i difetti di un'epoca irripetibile, nonché il culmine dell'epopea dei Medici, la famiglia che più di ogni altra ha promosso lo splendore del Rinascimento.

Mobirise

Giulio Busi - Raphael Ebgi, Pico della Mirandola: Mito, magia, qabbalah


Giulio Busi - Raphael Ebgi, Pico della Mirandola. Mito, magia, qabbalah, Torino, Einaudi, 2014, CV, 450 p., 16 color plates

Giovanni Pico della Mirandola (1463-1494) è uno dei più importanti pensatori del Rinascimento italiano. Per la prima volta in assoluto, questo libro ricostruisce la filosofia e la teologia di Pico, concentrandosi sull'intreccio tra mito, magia e cabala - i tre gradini più alti dell'ascesa alla saggezza secondo il Conte di Mirandola. Da "Bacio" a "Vino", passando per "Bacco", "Muse" e "Venere", il volume è organizzato come un dizionario, per lemmi, e ogni voce corrisponde a una selezione di testi di Pico sull'argomento. Una sezione a parte è dedicata al "Pico visivo", ovvero al rapporto tra le opere del Conte di Mirandola e alcuni capolavori dell'arte quattrocentesca.

Mobirise

Giulio Busi,
L'enigma dell'ebraico nel Rinascimento

L'enigma dell'ebraico nel Rinascimento, Torino, Aragno, 2007, 274 p.

Uno studio sull'influsso della lingua ebraica sulla cultura rinascimentale, dalla Venezia del primo Quattrocento alla Bologna di metà Cinquecento. Con una particolare attenzione per la storia dell'arte, con molti nuovi approfondimenti sui temi ebraici nelle opere di Tura, Mantegna e Carpaccio.

Viaggiatori ed esplorazioni

Mobirise

Giulio Busi,
Marco Polo: Viaggio ai confini del Medioevo

Marco Polo: Viaggio ai confini del Medioevo, Milano, Mondadori, 358 p., 8 color pl.

Una nuova biografia di Marco Polo, basata sull'esame di tutte le fonti esistenti.

Mobirise

Binyamin da Tudela,
Itinerario

Binyamin da Tudela, Itinerario (Sefer massa'ot), a cura di Giulio Busi, Firenze, Giuntina, 2018, 129 pages, plates. 

Leggere il racconto dei viaggi di Binyamin nel sesto decennio del XII secolo è un modo affascinante per scoprire il mondo della diaspora medievale, dalla penisola iberica alle terre del Medio Oriente, con alcuni accenni leggendari anche all'Estremo Oriente. Questa traduzione, la prima in italiano, è apparsa originariamente nel 1987, ed è ora ristampata, con una nuova introduzione. Il testo è accompagnato da ampie note sui toponimi e sui dati storici forniti da Binyamin.

Arte

Mobirise

L’oro della Mirandola. Cancellature per Giovanni Pico

Busi G., Greco S. (eds.) (2014), L’oro della Mirandola. Cancellature per Giovanni Pico. Castiglione delle Stiviere: Fondazione Palazzo Bondoni Pastorio. ISBN 978-88-95-95-490-73-1

© Copyright 2020 Giulio Busi - All Rights Reserved